PokerStars.ch in Svizzera è offerto su concessione esclusiva di Casino Davos AG

poker

Come si gioca a Texas Hold'em

Vuoi imparare a giocare a poker Texas Hold'em? Qui troverai le principali informazioni sul Texas Hold'em, incluse le regole, le mani, le diverse varianti di questo tipo di poker e tanto altro ancora.

Cos'è il poker Texas Hold'em?

Il Texas Hold'em è una delle varianti di poker più popolari al mondo. Nonostante la sua relativa semplicità, il Texas Hold'em si può giocare con una gamma quasi infinita di strategie e tattiche.

Regole del poker Texas Hold'em

Per iniziare a giocare a Texas Hold'em, occorre innanzitutto conoscere le regole principali.

  • A ogni giocatore vengono distribuite due carte, che solo lui può vedere, note come 'hole cards’ o carte personali.
  • Il dealer distribuisce cinque carte (carte comuni), tre contemporaneamente e le altre due in due turni diversi. Queste carte possono essere usate da tutti i giocatori per creare la migliore mano possibile di cinque carte.
  • I giocatori effettuano una puntata prima e dopo che venga girata ciascuna carta. Per rimanere nel gioco e vedere la carta successiva, tutti i giocatori devono aver versato nel piatto la stessa quantità di chips (tranne se un giocatore è già all-in).
  • La migliore mano di poker vince il piatto. Un giocatore può usare una qualsiasi combinazione delle sette carte disponibili per ottenere la migliore mano di cinque carte, usando due, una o nessuna delle proprie carte.

I bui (blind)

Nel Texas Hold'em, il dealer viene indicato da un dischetto chiamato 'bottone' o 'dealer button'. Prima che la mano abbia inizio, il primo giocatore alla sinistra del dealer piazza una puntata obbligatoria, il 'piccolo buio' (small blind). Il giocatore alla sinistra del piccolo buio effettua un'altra puntata obbligatoria, il 'grande buio' (big blind), che generalmente corrisponde al doppio del piccolo buio. I bui possono variare a seconda dei livelli di puntata e della struttura delle puntate utilizzata.

Nelle partite Limit, il grande buio equivale alla small bet e il piccolo buio corrisponde generalmente alla metà del grande buio, ma potrebbe essere maggiore a seconda degli stake. Per esempio, in una partita Limit $2/$4 il piccolo buio è $1 ed il grande buio è $2. In una partita Limit $15/$30, il piccolo buio è $10 ed il grande buio è $15.

Nei giochi Pot Limit e No Limit, le partite sono definite dalla misura dei bui (per esempio una partita Hold'em $1/$2 ha un piccolo buio di $1 e un grande buio di $2).

A seconda della struttura del gioco, a ogni giocatore può anche essere richiesto di piazzare nel piatto un 'ante' (un altro tipo di puntata obbligatoria, in genere inferiore ai due bui, che viene effettuata da tutti i giocatori al tavolo).

Ogni giocatore riceve ora le sue due hole cards. L'azione procede in senso orario intorno al tavolo, a cominciare dal giocatore 'under the gun' (in senso orario, immediatamente dopo il grande buio).

Opzioni di puntata dei giocatori

Nell'Hold'em, come nelle altre varianti di poker, le azioni disponibili sono 'passare', 'fare check', 'puntare', 'vedere' o 'rilanciare'. La disponibilità di tali opzioni dipende da cosa hanno fatto i giocatori che ci precedono. Se nessuno ha ancora puntato, un giocatore ha la possibilità sia di fare check (non puntare, ma tenere le carte) sia di puntare (bet). Se un giocatore ha già puntato, gli altri giocatori possono passare (fold), vedere (call) o rilanciare (raise). Vedere (call) significa puntare lo stesso importo scommesso dal giocatore precedente. Rilanciare (raise) significa puntare un importo superiore a quello della puntata precedente.

Pre-flop

Dopo aver visto le proprie due carte, ogni giocatore ha la possibilità di entrare in gioco vedendo (call) il grande buio o rilanciando. L'azione comincia alla sinistra del grande buio, che in questo giro è considerato una scommessa 'live'. Il giocatore ha la possibilità di passare, vedere o rilanciare. Per esempio, se il grande buio era di $2, vedere costerà $2 e almeno $4 rilanciare. L'azione procede poi in senso orario intorno al tavolo.

Nota: la struttura delle puntate varia in rapporto alle diverse varianti del gioco. Puoi trovare in basso le spiegazioni sulle puntate nel Limit Hold'em, No Limit Hold'em e Pot Limit Hold'em.

Le puntate continuano a ogni turno fino a che tutti i giocatori che non hanno passato hanno piazzato puntate uguali nel piatto.

Il flop

Vengono quindi posizionate sul tavolo tre carte scoperte. Questo è il 'flop'. Nell'Hold'em le tre carte del flop sono comuni, disponibili per tutti i giocatori ancora attivi. Le puntate sul flop hanno inizio dal primo giocatore attivo alla sinistra del bottone. Le opzioni di puntata sono simili al pre-flop e, se nessuno ha puntato in precedenza, i giocatori possono scegliere di fare check e passare l'azione al giocatore successivo.

Il turn

Una volta completato il giro di puntate che segue il flop, viene posta un'altra carta scoperta sul tavolo, il 'turn'. Il turn è la quarta carta comune nell'Hold'em (nota anche come 'Fourth Street'). Si procede a un nuovo giro di puntate, che inizia sempre dal primo giocatore attivo alla sinistra del bottone.

Il river

Una volta completato il giro di puntate del turn, viene mostrato il 'river' o 'Fifth Street' sul board. Il river è la quinta e ultima carta comune in una partita di Hold'em. Le puntate cominciano di nuovo dal primo giocatore attivo in senso orario alla sinistra del bottone e, per puntare, si applicano le stesse regole che valgono per il flop e il turn.

Lo showdown

Se al termine dell'ultimo giro di puntate sono rimasti in gioco più giocatori, il primo a mostrare le carte è colui che ha effettuato l'ultima puntata o l'ultimo rilancio. Se nel giro finale non ci sono state puntate, il giocatore alla sinistra del bottone è il primo a mostrare le proprie carte. Il giocatore con la migliore combinazione di cinque carte vince il piatto. Nel caso in cui più giocatori abbiano lo stesso punto, il piatto verrà equamente diviso fra di loro. Le regole dell'Hold'em affermano che tutti i semi hanno lo stesso valore.

Una volta assegnato il piatto, si può procedere a una nuova mano di Hold'em. Il bottone adesso passa in senso orario al giocatore successivo, i bui e gli ante vengono nuovamente versati e ai giocatori vengono distribuite nuove mani.

Quante sono le combinazioni di mani del Texas Hold'em?

Nel Texas Hold'em, le combinazioni possibili per la tua mano iniziale sono 1.326. Tuttavia, poiché i semi hanno tutti lo stesso valore in questo formato di poker, molte di queste combinazioni hanno lo stesso valore prima del flop. Eliminando le combinazioni identiche, le potenziali mani iniziali nel Texas Hold'em sono 169.

Pre-flop, la migliore mano iniziale è composta da due assi. Tuttavia, se la mano non migliora, avrai in mano solo una coppia che, soprattutto con i piatti multi-way, potrebbe non essere sufficiente per continuare nei giri di puntate successivi o per vincere la mano allo showdown.

Nelle partite heads-up (in cui affronti un solo avversario), ti conviene giocare un'ampia gamma di mani iniziali, soprattutto nella posizione del bottone.

Nelle partite multi-way, invece, in cui giochi contro svariati avversari, dovrai essere più selettivo con le mani iniziali, tenendo conto della tua posizione al tavolo e delle mosse degli altri giocatori. Seguono le mani iniziali più favorevoli.

  • Coppie alte: AA e KK sono le mani iniziali di maggior valore nel Texas Hold'em. Puoi giocare queste mani in maniera fiduciosa e aggressiva pre-flop, senza esitare a usare il tuo stack nel piatto in questa fase della partita, se si presenta l'opportunità. QQ e JJ sono le seguenti coppie di valore elevato che puoi giocare con una certa fiducia, anche se ti conviene procedere con cautela se devi affrontare svariati avversari aggressivi pre-flop o una volta svelate le carte al flop.
  • Coppie di valore inferiore: le coppie di valore medio-basso come 44 e 66 possono essere giocate in posizione avanzata, se puoi vedere un flop senza spendere troppo, per provare a realizzare un tris. Se ci riesci, la tua mano riuscirà a mimetizzarsi perfettamente contro avversari che giocano con coppie o carte di valore più elevato. In caso di azione di gioco intensa pre-flop o se devi rispondere a una puntata al flop senza aver realizzato i tuoi piani, ti conviene foldare.
  • Carte in sequenza dello stesso seme: ad esempio Jack di cuori e 10 di cuori. Questo tipo di mano ti offre un ottimo margine di manovra pre-flop, con la possibilità di puntare sia alla scala che al colore. Ti consigliamo di giocare molte di queste mani nelle partite multi-way e/o se disponi di un stack elevato, per provare a vincere piatti ricchi contro giocatori con mani inferiori come la doppia coppia o il tris.
  • Asso e carta dello stesso seme: le mani come asso di cuori e 4 di cuori ti consentono di puntare alla scala ma, soprattutto, al colore nut. Anche in questo caso, una mano del genere può risultare estremamente vantaggiosa contro avversari con mani di valore inferiore, soprattutto quelli che realizzano un colore inferiore. Inoltre, si tratta di un'ottima mano per bluffare contro i rilanci pre-flop. Con un asso in mano, puoi bloccare le combinazioni di assi che potrebbero avere i tuoi avversari. Infine, se decidi di vedere, la tua mano ti assicura comunque un certo margine di manovra post-flop.

Qual è il valore delle mani nel Texas Hold'em?

Conoscere il valore delle mani è molto importante per provare a creare la migliore mano possibile di cinque carte utilizzando le sette carte disponibili.

Il Texas Hold'em utilizza la normale graduatoria del poker, in cui il punto migliore è quello più alto.

  • Scala reale: cinque carte dello stesso seme, dall'asso al 10.
  • Scala colore: cinque carte in ordine numerico, tutte dello stesso seme.
  • Poker: quattro carte dello stesso valore e una quinta carta ('kicker').
  • Full: tre carte dello stesso valore e due carte di valore uguale fra loro.
  • Colore: cinque carte dello stesso seme.
  • Scala: cinque carte in ordine numerico.
  • Tris: tre carte dello stesso valore e due carte diverse.
  • Doppia coppia: due carte dello stesso valore in combinazione con altre due carte, anch'esse dello stesso valore, più un kicker.
  • Coppia: due carte dello stesso valore e tre carte diverse tra loro.
  • Carta alta: nessuna combinazione possibile con le carte.

Ulteriori informazioni sulla graduatoria delle mani, con alcuni esempi delle mani di poker, sono disponibili nella sezione Come si gioca.

Limit, No Limit, Pot Limit e Mixed Texas Hold'em

Le regole per le varianti Limit, No Limit e Pot Limit del Texas Hold'em sono le stesse, con alcune eccezioni

  • Limit Texas Hold'em
    Le puntate nel Limit Hold'em presentano importi predeterminati e strutturati. Nel pre-flop e nel flop, tutte le puntate e i rilanci sono equivalenti al grande buio. Nel turn e nel river le puntate e i rilanci raddoppiano. Nel Limit Texas Hold'em sono consentite al massimo quattro puntate e rilanci per ciascun giro di puntate. Questo significa (1) una puntata, (2) un rilancio, (3) un controrilancio e (4) il cap (ultimo controrilancio).
  • No Limit Texas Hold'em
    La puntata minima nel No Limit Hold'em è equivalente al valore del grande buio, ma i giocatori possono sempre puntare quanto vogliono, fino al totale delle loro chips.

    Rilancio minimo: nel No Limit Hold'em, l'entità del rilancio deve essere pari almeno alla puntata o al rilancio precedentemente effettuati nello stesso giro di puntate. Se, ad esempio, il primo giocatore punta $5, chi lo segue deve rilanciare un minimo di $5 (puntando quindi un totale di $10).

    Rilancio massimo: tutto il tuo stack (le tue chips sul tavolo).

    Nel No Limit Hold'em, non c'è un "cap" (limite) al numero di rilanci consentiti.
  • Pot Limit Texas Hold'em
    La puntata minima nel Pot Limit Hold'em è equivalente al valore del grande buio, ma i giocatori possono sempre puntare quanto vogliono, senza superare il valore del piatto.

    Rilancio minimo: l'entità del rilancio deve essere pari almeno alla puntata o al rilancio precedentemente effettuati nello stesso giro di puntate. Se, ad esempio, il primo giocatore punta $5, chi lo segue deve rilanciare un minimo di $5 (puntando quindi un totale di $10).

    Rilancio massimo: il massimo rilancio consentito è pari all'ammontare del piatto, che viene definito come il totale delle chips già in mezzo al tavolo, più l'importo che il giocatore deve coprire prima di effettuare il rilancio.

    Esempio: se il piatto è di $100 e non c'è stata azione nel giro di puntate, un giocatore può puntare un massimo di $100. Dopodiché, l'azione si sposta sul giocatore successivo in senso orario. Quel giocatore può passare, vedere $100 o rilanciare per una qualsiasi somma compresa tra il minimo (altri $100) e il massimo. La puntata massima in questo caso è $400. Chi rilancia vedrebbe prima $100, portando il piatto a $300, e poi rilancerebbe di $300, portando la puntata totale a $400.

    Nel Pot Limit Hold'em, non c'è un "cap" (limite) al numero di rilanci consentiti.
  • Mixed Texas Hold'em
    Nel Mixed Hold'em, si alternano round di Limit Hold'em e round di No Limit Hold'em. I bui in genere vengono aumentati quando il gioco passa dal No Limit al Limit, per assicurare che non ci sia molta differenza nella misura del piatto tra un giro e l'altro. Le regole delle puntate per ogni giro sono quelle del rispettivo gioco, descritto precedentemente in questa pagina.

Nel software di PokerStars non è possibile puntare meno del minimo o più del massimo. La barra scorrevole e la finestra delle puntate ti permettono di puntare soltanto somme comprese tra i limiti consentiti.

Impara a giocare a Texas Hold'em gratuitamente

Se vuoi imparare a giocare a Hold'em, scarica il software di PokerStars e partecipa alle partite gratuite nelle quali puoi sfidare altri giocatori online. A differenza delle partite a soldi veri, non rischi di perdere nulla, perciò puoi imparare i meccanismi e le regole dell'Hold'em in tutta tranquillità.

Oltre al Texas Hold'em, offriamo tante altre varianti di poker. Visita la pagina delle varianti di poker per saperne di più.

Informazioni aggiuntive

Durante una partita di Texas Hold'em, i giocatori competono tra loro per vincere il piatto, vale a dire la somma di tutte le puntate giocate in una determinata mano. Vince il piatto il giocatore che dispone della migliore mano di cinque carte allo showdown.

Se tutti i giocatori passano, tranne uno, il giocatore restante vince il piatto senza dover mostrare la propria mano.

Nelle partite di Texas Hold'em, il successo dipende spesso dalla strategia adottata. I seguenti aspetti rappresentano un buon punto di partenza per sviluppare una strategia ottimale per il Texas Hold'em.

  • Gioca le mani iniziali che presentano maggiori probabilità di vincita in svariate circostanze. Occupi la posizione del bottone? Osserva le mosse degli avversari e sfrutta al massimo la posizione vantaggiosa al tavolo.
  • Pensa alle tue mani potenziali e a come potrebbero reagire gli avversari mentre valutano le tue puntate. Anche in questo caso, la posizione può svolgere un ruolo importante per decidere come proseguire.
  • Capire quando è il momento di foldare è un'abilità che può aiutarti a mantenere il tuo stack/buy-in e a migliorare il bankroll a lungo termine. Riconosci il momento migliore per foldare e passa alla mano successiva.

La pratica e l'esperienza sono due elementi essenziali per sviluppare una strategia di poker efficace. PokerStars offre partite gratuite che consentono ai giocatori di affinare le proprie abilità, oltre a un'ampia gamma di consigli e suggerimenti sulle strategie di gioco.